• virgolette
  • Questo articolo ha più di nove anni

Josefa Idem: «non si muore in gara. Si combatte fino a che è sensato farlo»

In un’intervista a Concita De Gregorio su Repubblica di oggi, il ministro Josefa Idem discute delle accuse che le sono state rivolte per l’ICI non pagata su una palestra in cui risultava residente, anche se non lo era. Idem è un’ex campionessa olimpica di kayak; nell’intervista dice di non volersi dimettere ma poi aggiunge:

«Se poi il gioco al massacro, abituale tutto attorno a noi, prevede che sia questo il mio turno di essere fatta a pezzi io dico: la poltrona non mi interessa, mi interessa il progetto per cui sono stata chiamata. Se posso arrivare al traguardo ci provo, come sempre, con le mie sole forze. Ma non si muore in gara. Si combatte fino a che è sensato farlo»