• Mondo
  • venerdì 7 Giugno 2013

Putin ha annunciato in tv la fine del suo matrimonio

Dopo anni di voci sul fatto che lui e la moglie non vivessero più insieme: un gesto molto raro per un politico russo

Il presidente russo Vladimir Putin, 60 anni, e la moglie Ljudmila Putina hanno annunciato ieri in un’intervista alla tv di stato che il loro matrimonio è finito e non vivono più insieme. È la prima volta da molti decenni che un leader russo si separa pubblicamente dal coniuge, e una delle rarissime volte che Vladimir Putin ha parlato in pubblico della sua vita privata.

La coppia è apparsa in televisione verso le 21.30 di giovedì in Russia, al termine della rappresentazione del balletto La Esmeralda al teatro del Cremlino. Dopo alcune domande sul balletto, in cui hanno espresso il loro grande apprezzamento, un cronista del canale statale Rossiya 24 ha chiesto ai Putin se fossero vere le voci sul fatto che non vivessero più insieme. Con un tono apparso piuttosto imbarazzato, e in contrasto con la sua abitudine di rifiutare con molta decisione di rispondere a domande personali, Putin ha confermato con un semplice “È vero” e ha detto che la separazione è stata una “decisione condivisa”. La moglie Ljudmila, 55 anni, ha spiegato che è stata causata dal fatto che i due “si vedevano a malapena”.

L’annuncio è stato inatteso: per la prima volta i due hanno ammesso pubblicamente problemi all’interno della famiglia. Vladimir Putin e Ljudmila Shkrebneva si erano sposati alla fine di luglio del 1983, quando Putin era un giovane agente del KGB a Leningrado e Ljudmila una hostess dell’Aeroflot. Hanno due figlie, Maria di 28 anni e Yekaterina di 26, di cui non sono mai state rilasciate fotografie ufficiali e che vivono una vita così lontana dall’attenzione pubblica che i russi non conoscono il loro aspetto.

Non è chiaro se la coppia abbia formalmente divorziato: Ljudmila Putina ha detto durante la breve intervista di ieri che la loro situazione “si potrebbe chiamare un divorzio civile”, senza precisare ulteriormente. Negli ultimi anni, Ljudmila Putina è comparsa pochissime volte a fianco del marito, accompagnandolo molto raramente nei suoi viaggi all’estero. Secondo l’agenzia di stampa russa Interfax, l’ultima volta che i due erano apparsi insieme pubblicamente era stato alla cerimonia di giuramento di Putin per il suo secondo mandato, nel maggio 2012 (Putin è stato presidente russo anche dal 2000 al 2008). Da tempo c’erano voci che Ljudmila vivesse in una grande tenuta molto distante da Mosca, al confine con l’Estonia, oppure che si fosse ritirata in un convento.

Nel 2008, un giornale di Mosca scrisse che Putin si era separato e intendeva sposarsi con una giovane ginnasta – Alina Kabayeva, oggi 30enne, vincitrice di due medaglie olimpiche e dopo il suo ritiro nel 2007 parlamentare nel partito di Putin – ma Putin rispose con rabbia che si trattava di voci infondate e il giornale venne chiuso dal suo proprietario pochi giorni dopo. Le voci su una sua lunga relazione con Kabayeva sono però continuate negli anni, insieme a diverse altre su presunte relazioni sentimentali del presidente russo.

I leader russi e sovietici hanno normalmente tenuto nascosta la propria vita privata, con la notevole eccezione recente di Raissa Gorbaciov. La religione tradizionale in Russia a cui appartiene anche Putin, quella cristiana ortodossa, permette il divorzio solo in alcune circostanze: tuttavia, il paese ha uno dei tassi di divorzio più alti del mondo. Lo scorso anno, secondo le statistiche ufficiali, ci sono stati circa 1,2 milioni di matrimoni e quasi 650 mila divorzi, numeri entrambi in calo rispetto all’anno precedente, in uno dei paesi che ha il tasso di natalità più basso del mondo.