La lettera di raccomandazione di Zanda

Nel 2007 l’attuale capogruppo del PD al Senato, Luigi Zanda, mandò all’allora presidente dell’AMA (l’azienda dei rifiuti di Roma), Giovanni Hermanin, una lettera di raccomandazione per proporre l’assunzione di una persona. Il caso è piuttosto significativo perché nel dicembre 2010, quando la Procura di Roma iniziò a indagare sulle assunzioni poco trasparenti da parte del PdL nelle municipalizzate di Roma, Zanda fu uno dei critici più duri di queste pratiche: tra le altre cose, presentò un’interrogazione parlamentare urgente allo scopo di verificare se erano stati assunti parenti o amici di esponenti politici legati alla giunta di Alemanno. Il Corriere della Sera ha pubblicato oggi il testo della lettera di Zanda a Hermanin, datata 1 marzo 2007 (il nome della persona raccomandata è stato annerito):

Caro Presidente,

mi è stato richiesto di richiamare la tua attenzione sulla richiesta di assunzione in AMA del […] di cui allego il curriculum e la copia di una sua lettera ad AMA.
Non conosco personalmente il […] ma mi vengono garantite le sue capacità professionali e la sua correttezza personale.
Ti sarò molto grato se vorrai farmi avere notizia sulle fasi istruttorie attraverso le quali l’istanza verrà esaminata.
Con viva cordialità,

Luigi Zanda

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.