• Mondo
  • giovedì 2 Maggio 2013

Il grattacielo più alto dell’emisfero occidentale

Giovedì è stata posizionata la guglia del nuovo One World Trade Center, a New York: ora è alto 1776 piedi (numero non casuale)

Questa mattina, a partire dalle 10.30 ora di New York, alcune squadre di operai hanno in programma di fissare le ultime sezioni della guglia in cima all’One World Trade Center, l’edificio più alto tra le nuove costruzioni che hanno preso il posto del World Trade Center distrutto dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. I lavori, in programma per ieri, sono stati spostati a oggi per motivi meteorologici. Quando la guglia sarà fissata in cima alla struttura, il grattacielo conosciuto come One World Trade Center (o One WTC) raggiungerà l’altezza simbolica di 1776 piedi (541,3 metri), in riferimento all’anno dell’adozione della Dichiarazione di Indipendenza da parte del Congresso, e sarà l’edificio più alto dell’intero emisfero occidentale.

Senza la guglia, One WTC è alta 1368 piedi (416,9 metri), l’altezza della Torre Nord del vecchio World Trade Center. I lavori non sono ancora stati completati: è possibile seguire gli aggiornamenti specifici, oltre che quelli più generali sullo stato di avanzamento dei lavori, sui profili Twitter WTCProgress e su quello dell’Autorità Portuale di New York e del New Jersey.

Una volta completata l’installazione della guglia, il nuovo WTC può aspirare a diventare il più alto grattacielo a ovest del meridiano di Greenwich, una regione geografica – detta emisfero occidentale – che comprende sostanzialmente il continente americano. Come nota NBCNews, infatti, la classifica degli edifici più alti del mondo non è più dominata dai grattacieli delle grandi città americane: al primo posto, ad esempio, c’è saldamente il Burj Khalifa di Dubai, alto 828 metri e seguito da un grattacielo alla Mecca, uno a Taipei (Taiwan), uno a Shangai e uno a Hong Kong.