• blog
  • martedì 12 febbraio 2013

Il video di gattini del Post

Regole, deroghe, e animali straordinari

Delle molte cose che dicemmo e pensammo del Post quando cominciammo a farlo, su certe abbiamo cambiato idea, a tante abbiamo ammesso delle deroghe, e alcune erano proprio scemenze. E altre le abbiamo capite strada facendo, per esempio quanto ci riconoscessimo nella metafora del film Moneyball:
– si può giocare nel campionato maggiore con meno forze degli altri, se si gioca in un altro modo
Altre cose che pensiamo sono che:
– no, i video dei gattini no
e
– fare un giornale online senza il boxino morboso è come correre i 100 metri con una gamba sola
Mettete insieme tutte e tre queste cose, ed è stato inevitabile scegliere questo – che ci ha segnalato oggi su Twitter un lettore fedele – come il gatto ufficiale del Post.

(la storia del gatto Caffrey è qui)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.