• Italia
  • martedì 12 Febbraio 2013

Acqua alta e neve a Venezia

Dopo la nevicata, lunedì notte la marea è arrivata a 143 centimetri, causando molti disagi: le foto

Lunedì notte l’acqua a Venezia è salita fino a 143 centimetri sullo zero mareografico (il livello medio del mare misurato nel 1897). Il comune aveva previsto che l’acqua avrebbe toccato i 160 centimetri: in quel caso sarebbe stato il terzo livello più alto della storia di Venezia, dopo i 194 centimetri del 1966 e i 166 del 1979. La marea si è però fermata pochi minuti dopo la mezzanotte, allagando comunque il 60 per cento della città e causando numerosi disagi agli abitanti, ai commercianti e ai turisti arrivati a Venezia per l’ultimo giorno di Carnevale. L’acqua alta è definita eccezionale quando supera i 140 centimetri sullo zero mareografico. I disagi provocati dall’acqua alta si sono sommati a quelli causati dalla neve caduta in città lunedì, che in alcuni casi si è sciolta o si è trasformata in pezzi di ghiaccio che galleggiavano sull’acqua.