• Mondo
  • martedì 5 febbraio 2013

Il bizzarro video di propaganda della Corea del Nord

Un uomo sogna la Corea riunificata che bombarda gli Stati Uniti, con la colonna sonora di We Are The World

Il sito Internet nordcoreano Uriminzokkiri, che in coreano significa “nostra nazione”, è gestito dall’agenzia di stampa governativa della Corea del Nord. La settimana scorsa ha pubblicato un video piuttosto bizzarro che mostra il sogno di un giovane nordcoreano, che immagina se stesso a bordo di un razzo lanciato in orbita simile a quello testato con successo lo scorso dicembre. Il video, che ha una qualità abbastanza bassa, mostra un ipotetico attacco agli Stati Uniti, mostra una Corea unificata e, a rendere il tutto ancora più surreale, è accompagnato dalla musica di “We Are The World”. Il video intorno alle 20.30 ora italiana è stato rimosso, ma si può ancora vedere su altri account Youtube.

La parte più inquietante del video mostra la distruzione di una città americana, che secondo l’Atlantic potrebbe essere quella che i nordcoreani si immaginano essere New York, avvolta da una grande bandiera a stelle e strisce. Secondo l’agenzia di news australiana AAP, la scritta che accompagna le immagini della distruzione della città significherebbe: “Da qualche parte negli Stati Uniti aleggiano nuvole nere di fumo… Sembra che il nido della malvagità sia in fiamme”. Il video termina con il giovane nordcoreano che si risveglia convinto che l’attacco mostrato nel video possa davvero accadere: “Nonostante tutti i tentativi da parte degli imperialisti di isolarci e reprimerci.. nessuno sarà mai in grado di fermare il nostro popolo che marcia verso la vittoria finale”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.