Tatuaggi e cappelli

Facce a scacchi, detenuti politici, ribelli siriani e Silvio Berlusconi (che dorme) tra le persone che valeva la pena fotografare questa settimana

C’è un bel po’ di politica nelle facce che valeva la pena fotografare questa settimana. A partire da Somyot Prueksakasemsuk, un attivista thailandese condannato a 11 anni di carcere per avere offeso la monarchia, un reato oggetto di molte critiche per il modo in cui è stato utilizzato negli anni. Per passare poi a Silvio Berlusconi, che dorme durante le celebrazioni del Giorno della Memoria a Milano, e per concludere con Fabrizio Viola, amministratore delegato del Monte dei Paschi, in una foto che dice tutto sulla faccenda.

Ma ci sono anche foto più leggere. Come quella, in copertina, dell’attrice AnnaLynne McCord al Sundance Film Festival. Oppure quella di Lindsay Lohan, che è di nuovo in tribunale per resistenza e guida pericolosa. C’è poi un simpatico Geoffrey Rush mentre va a ritirare il premio per l’australiano dell’anno e un non proprio simpaticissimo Karl Lagerfeld con una smorfia che non promette nulla di buono. Fuori da ogni categoria, ma decisamente degno di essere fotografato, l’americano Matt Gone con la sua faccia tatuata come una scacchiera.