• Mondo
  • sabato 19 Gennaio 2013

Il video di uno strano attentato a un politico bulgaro

L'attentatore è salito sul palco e ha puntato una pistola giocattolo a gas contro il presidente del partito che rappresenta la minoranza musulmana in Bulgaria

Questa mattina a Sofia, in Bulgaria, un uomo è salito sul palco di una conferenza del Movimento per la Libertà e i Diritti, puntando una pistola a salve alla testa di Ahmed Dogan, presidente del partito. Dogan non è stato ferito. Dopo pochi istanti l’attentatore è stato immobilizzato dagli uomini della sicurezza. Tutta la scena è stata ripresa dalle televisioni che erano presenti alla conferenza.

L’attentatore, secondo la polizia, ha 25 anni ed è stato trovato armato di due coltelli. La pistola che aveva con sé, secondo l’agenzia bulgara Novinite, è una Ekol Volga: una pistola a salve – di quelle che si chiamano anche “scacciacani”. Al momento non sono stati comunicati dettagli sui motivi dell’attentato.

Dogan guida il partito da quasi 25 anni. Il Movimento per la Libertà e i Diritti è un partito liberale e centrista e rappresenta la minoranza turca e musulmana che vive in Bulgaria e che costituisce circa il 12% della popolazione bulgara. Dogan è considerato una delle figure più importanti del panorama politico bulgaro. Il suo partito era alleato con il precedente governo socialista.