• Mondo
  • sabato 29 Dicembre 2012

Sabato in India

Le foto delle grandi manifestazioni in memoria della ragazza di 23 anni morta ieri dopo lo stupro di due settimane fa

Migliaia di persone hanno manifestato oggi a Nuova Delhi, in India, dopo la notizia della morte, ieri, della ragazza di 23 anni che era stata violentata da un gruppo di uomini su un autobus, il 16 dicembre scorso. Durante l’ultima settimana ci sono state molte manifestazioni di protesta contro le attuali leggi in materia di violenza sulle donne, che secondo i manifestanti sono poco efficaci, e che erano degenerate in diverse occasioni in scontri con la polizia. Oggi tutto si è svolto in maniera pacifica, anche se la polizia aveva vietato i cortei, per paura di non riuscire a fronteggiare situazioni difficili come quelle delle scorse settimane.

Nonostante tutto si sia svolto in maniera pacifica, ci sono stati alcuni momenti di tensione quando un’importante politica di Delhi, Sheila Dikshit, ha cercato di unirsi ai manifestanti ed è stata fatta allontanare. Altre manifestazioni, senza incidenti, si sono svolte anche a Calcutta e a Mumbai. Questa mattina, sei uomini sono stati arrestati con l’accusa di omicidio e il portavoce della polizia di Nuova Delhi ha detto che se saranno condannati verranno giustiziati con la pena di morte, riporta l’agenzia di stampa AFP.