• Cultura
  • giovedì 27 Dicembre 2012

I tre grandi film di George Roy Hill

Le scene dalla Stangata, da Butch Cassidy e da Colpo secco, oggi che sono dieci anni che il loro regista è morto

George Roy Hill, regista americano, morì a 81 anni un decennio esatto fa, il 27 dicembre 2002 a New York: era malato del morbo di Parkinson.
Era nato a Minneapolis da una famiglia di editori del Minneapolis Tribune, e prima che regista fu giornalista e appassionato studente di letteratura e musica. Poi cominciò a lavorare col teatro e col cinema, e diresse quindici film: ma tra questi ci sono soprattutto due grandi capolavori (con cui vinse un Oscar ed ebbe una nomination) e un terzo memorabile, se volete dei consigli per queste giornate di feste.

Butch Cassidy
(Butch Cassidy and the Sundance Kid, 1969)
Il salto del precipizio

La stangata
(The Sting, 1973)
Poker

Colpo secco
(Slap shot, 1977)
Ned Braden si spoglia in pista