• Mondo
  • giovedì 25 Ottobre 2012

Barack e abbracci

Belle foto di Obama e dei perfetti sconosciuti che si appropriano affettuosamente del corpo della persona più potente e intoccabile al mondo

Spesso al potere si accompagna l’intoccabilità: dagli imperatori romani che si ritenevano dei sulla Terra alla distanza che tengono abitualmente i sovrani dai propri sudditi. E altrettanto spesso il corpo dei leader diventa uno strumento per trasmettere un messaggio, è un mezzo politico: Mussolini che taglia il grano a petto nudo, i ritratti e le statue monumentali dei re e dei leader antichi, e moderni.

Nella lista di Forbes delle persone più potenti della Terra, Barack Obama è al primo posto, come succede da decenni al presidente degli Stati Uniti (per trovare una donna, Angela Merkel, bisogna scendere fino al quarto, e per un italiano, Mario Draghi, al dodicesimo). Il corpo di Obama, però, non è certamente intoccabile. Della sua sicurezza e incolumità fisica si occupa il Secret Service, che impiega oltre tremila agenti ed è responsabile della protezione di molte altre persone, tra cui gli ex presidenti e i candidati presidenziali: ma in ambienti controllati e in occasioni speciali, spesso perfetti sconosciuti possono “appropriarsene” affettuosamente, con abbracci e strette di mano. Anche questo è un messaggio.