• TV
  • martedì 2 Ottobre 2012

La storia di Michel Petrucciani

L'ha raccontata Roberto Saviano ieri a Che tempo che fa, parlando anche delle Paralimpiadi e dei fondi destinati all'assistenza dei disabili

Ieri sera è andata in onda la prima puntata del lunedì di Che tempo che fa, il programma condotto da Fabio Fazio, che ha visto tra l’altro il ritorno in RAI di Roberto Saviano dopo i successi della trasmissione Vieni via con me e le polemiche che ne seguirono, che portarono Fazio e Saviano a sperimentare una nuovo programma su La7. Nel suo monologo andato in onda ieri, Roberto Saviano si è occupato della disabilità, partendo dalla recente esperienza delle Paralimpiadi di Londra 2012 e raccontando la storia di Michel Petrucciani, pianista jazz francese affetto da una malattia rara alle ossa che gli impediva di muoversi liberamente.

Saviano ha anche mostrato due grafici, non in relazione diretta tra loro, per mostrare come funziona la spesa di risorse pubbliche in Italia. Ha citato il caso dei rimborsi spese per i gruppi consiliari della regione Lazio, dove si è verificato lo scandalo Fiorito che ha portato alle dimissioni del suo presidente Renata Polverini, passati in pochi anni da 930mila euro a 13 milioni di euro. E ha subito dopo mostrato un grafico sui fondi assegnati per il sociale, quindi anche per l’assistenza alle persone con disabilità, passati da 2,5 miliardi di euro a 270 milioni di euro. Una riduzione di cui non si è parlato molto in questi mesi ma che avrà un impatto diretto su migliaia di famiglie.