• Video
  • lunedì 10 Settembre 2012

Non provocare le tigri

Al “Tempio delle tigri” di Saiyok, nella provincia di  Kanchanaburi in Thailandia (un tempio buddista con annessa una struttura che ospita diversi animali, tra cui, appunto alcune tigri), i visitatori, pagando un sovrapprezzo, hanno la possibilità di partecipare alle “sessioni di esercizio” delle tigri. In sostanza hanno la possibilità di entrare nella loro vasca e “farle giocare” con delle buste di plastica attaccate a bastoni, sotto la sorveglianza dei guardiani.

I gestori sono stati fortemente criticati per la gestione del centro e per i maltrattamenti sugli animali, e accusati di aver importato illegalmente 12 tigri da un allevamento in Laos. Quaranta associazioni per la salvaguardia delle specie a rischio si sono rivolti al Direttore Generale dei Parchi Nazionali in Thailandia chiedendogli di prendere provvedimenti contro il centro.