• Mondo
  • lunedì 30 Luglio 2012

Le foto della tempesta nelle Filippine

A Manila è saltata la corrente elettrica, i venti sono arrivati a 135 chilometri orari, ci sono tre morti

Una tempesta tropicale ha colpito ieri le Filippine provocando tre morti e sei dispersi. Da questa mattina nella capitale Manila e in altre zone del paese è saltata la corrente elettrica e molte scuole e uffici pubblici hanno chiuso. La tempesta, chiamata Saola, ha colpito le Filippine provenendo da nord est e a causa di un’area di bassa pressione ha provocato ieri notte forti temporali con venti che sono arrivati fino a 135 chilometri orari.

Il governo ha confermato oggi che un uomo è morto annegato nella zona centrale del paese mentre un altro è deceduto a seguito del ribaltamento di un traghetto nella provincia di Romblon. Il Consiglio nazionale per la prevenzione dei disastri ambientali (NDRMMC) ha fatto sapere che le inondazioni hanno colpito più di 28 mila persone, in sette diverse province nel nord e nel centro del paese. Due chiatte a largo di Manila si sono schiantate contro una fila di baracche di legno nel distretto di Tondo, dove vivono più di 600 mila persone.

L’agenzia governativa del servizio meteorologico nazionale PAGASA ha detto che la tempesta continuerà fino a giovedì e che dovrebbe poi dirigersi verso Taiwan. Intanto il governo filippino ha stanziato 6.8 milioni di pesos (162 mila dollari) per le comunità colpite. Saola, un nome che deriva da un raro mammifero che vive tra Vietnam e Laos, è la settima tempesta che ha colpito le Filippine dall’inizio dell’anno.

Foto: Manila, Filippine (TED ALJIBE/AFP/GettyImages)