Cosa succede con Internet oggi

Le cose da sapere e da fare, punto per punto, se siete tra quelli (pochi) che oggi con un loro computer non riusciranno più a collegarsi alla Rete

Negli ultimi giorni è circolato qualche eccessivo allarmismo sulla possibilità di un problema disastroso alla rete internet mondiale, previsto per oggi. La questione riguarda in realtà solo poche centinaia di migliaia di persone al mondo, come avevamo spiegato sabato: ecco come fare per sapere se la propria connessione potrebbe avere dei problemi.

Perché
L’FBI ha requisito alcuni server in Estonia, Chicago e New York usati da un gruppo di criminali informatici per indirizzare automaticamente i computer – affetti da particolari virus – verso siti web pieni di pubblicità e offerte promozionali. L’FBI ha ripulito i server, che quindi non rinviano più verso siti non richiesti e ora ha deciso di spegnerli, cosa che potrebbe portare a problemi di connessione per i PC che erano stati infettati.

DNS
Gli utenti interessati potrebbero avere problemi a collegarsi a Internet a causa del modo in cui agiva il sistema messo in piedi dai pirati informatici. In pratica, dopo aver infettato il computer, il virus procedeva a cambiarne i DNS facendo così comparire siti web non richiesti durante la navigazione. I DNS servono per tradurre in IP, i codici numerici associati ai dispositivi che si collegano in rete, i tradizionali indirizzi web (URL) che digitiamo nella barra del nostro browser.

Sono infetto?
Per verificare se i DNS del proprio computer funzionano correttamente basta aprire questa pagina web. È un servizio di Telecom Italia che rileva se il PC usa correttamente i DNS e non subisce dirottamenti.

Antivirus
Se il test segnala un’anomalia con i vostri DNS, la prima cosa che dovete fare è scaricare un antivirus (se non lo avete già). Su computer Windows la soluzione migliore e gratuita è data dalla stessa Microsoft con il suo Security Essentials: ha un numero limitato di funzionalità, ma trova tutti i principali virus che circolano online. Installatelo e fategli fare un’analisi del sistema per ripulirlo. (Qui trovate un elenco di altri antivirus in alternativa.)

Cambiare DNS
Ora che avete il PC pulito dovete ripristinare i DNS. Non è un’operazione semplicissima: se non siete un po’ esperti conviene farvi aiutare da un amico.

Se usi Windows
Pannello di controllo -> Rete e Internet -> Centro connessioni di rete e condivisione. Selezionate la connessione che usate per collegarvi a Internet, fate clic col tasto destro e scegliete proprietà. Compare una nuova finestra, da cui selezionare “Protocollo Internet versione 4”. Quando lo avete fatto cliccate sul tasto “Proprietà” e nella nuova finestra che appare scegliete “Avanzate” e successivamente la scheda dedicata ai DNS. Eliminate tutti gli IP che vengono visualizzati e lasciate il campo vuoto, se volete che siano assegnati automaticamente dal vostro provider, oppure inserite questi DNS:

8.8.8.8 (Google)
8.8.4.4 (Google)
208.67.222.222 (OpenDNS)
208.67.220.220 (OpenDNS)

Se usi un Mac
Preferenze di sistema -> Network -> Avanzate -> DNS. Anche in questo caso, rimuovete i DNS in elenco, lasciate il campo vuoto o inserite i DNS di Google o di OpenDNS.

Sicurezza
Se il PC era infetto, conviene modificare le proprie password per i diversi account che si usano per i siti e fare un controllo sui sistemi per l’homebanking o per la gestione delle proprie carte di credito online. In alcuni casi i virus tengono traccia dei dati inviati dai propri computer, cosa che potrebbe aver esposto le password. Per essere protetti ed evitare problemi simili in futuro valgono poche regole e molto buon senso: non aprire siti web poco affidabili, verifica sempre quali programmi stai per installare sul computer, usa un antivirus e controlla che sia sempre aggiornato, cambia periodicamente le tue password e dai retta agli avvisi di sicurezza, soprattutto di Windows (se ti chiede due volte la conferma per installare un programma, c’è un motivo).

foto: Alexey SAZONOV/AFP/Getty Images