«Era meglio quando le scommesse erano fuorilegge»

In un’intervista al Messaggero di oggi, l’ex calciatore italiano Gianni Rivera ha commentato con toni molto severi la vicenda del calcio e delle scommesse, per la quale ieri ci sono stati diversi arresti e molti calciatori, anche di serie A, sono ufficialmente indagati. Rivera ha criticato duramente i calciatori di oggi (“affamati di soldi” e “senza cervello”) e, tra le altre cose, ha detto:

Era meglio quando le scommesse erano fuorilegge

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.