• Italia
  • giovedì 3 Maggio 2012

La procura di Roma vuole arrestare Lusi

Ora dovranno esprimersi la giunta delle immunità del Senato - di cui Lusi fa parte - e l'aula: intanto la Finanza ha arrestato sua moglie

La procura di Roma ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari una richiesta di arresto nei confronti del senatore Luigi Lusi.

Lusi, ex tesoriere della Margherita, è indagato da mesi per appropriazione indebita, riciclaggio e trasferimento fraudolento di beni, accusato di avere sottratto dalle casse del partito fino a 25 milioni di euro per scopi privati, come l’acquisto di due ville. Secondo i pm, stando a quanto si legge sul Corriere della Sera, esiste il rischio che Lusi possa inquinare le prove. La principale novità, scrive Repubblica, è che tra i capi d’accusa contro Lusi ora c’è anche l’aver fatto parte di una associazione a delinquere.

Questa mattina, intanto, la Guardia di Finanza ha messo agli arresti domiciliari la moglie di Luigi Lusi, Giovanna Petricone, e due commercialisti. Lusi è parlamentare, quindi perché venga arrestato servono un voto della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari – di cui lo stesso Lusi è membro – e un voto dell’aula.

foto: Mauro Scrobogna /LaPresse