• Media
  • giovedì 19 Aprile 2012

Lo Huffington Post fa un magazine su iPad

Si chiama Huffington, esce il 24 aprile, sarà settimanale e non costerà nulla

Il 24 aprile lo Huffington Post pubblicherà il primo numero di un magazine settimanale per iPad chiamato Huffington. Il sito di informazione, che ha da poco vinto un premio Pulitzer, ha 500 redattori e pubblica in media 360 articoli al giorno: da 70 a 80 di questi sono originali e scritti dalla redazione interna. Con il nuovo settimanale, il giornale sarà in grado di mettere in evidenza le storie migliori e per un periodo di tempo maggiore.

L’applicazione avrà tre diverse sezioni (due composte da articoli, mentre l’ultima proporrà recensioni di libri e di musica). Il supervisore del progetto sarà Tim O’Brien, già giornalista del New York Times e dal 2010 direttore esecutivo dello Huffington Post. O’Brien ha spiegato che il nuovo magazine si rivolgerà a lettori giovani «politicamente consapevoli, socialmente impegnati» con un reddito relativamente alto e un’istruzione universitaria. «Penso che ci sia molta gente sul sito web che vuole un’esperienza di lettura più sobria, sofisticata, piacevole», ha detto.

Arianna Huffington, la fondatrice del sito web, ha confermato la notizia sul blog Lean Back 2.0, legato alle tematiche digitali e al futuro della stampa , coordinato dal gruppo editoriale dell’Economist.

Verso fine mese, HuffPost debutterà con una nuova rivista per iPad che chiameremo Huffington. Non sarà semplicemente un raccoglitore di materiale proveniente dallo HuffPost: Huffington proporrà le qualità che definiscono lo HuffPost – raccontare storie, coinvolgimento dei lettori, community – in un nuovo particolare mezzo di espressione, progettato e realizzato dal nostro team che si occupa di iPad. Pensate allo Huffington come a un HuffPost più stiloso. Stesso DNA, diverso modo di presentare i contenuti.

L’applicazione, spiega Arianna Huffington, sfrutterà le opportunità offerte dall’iPad per offrire i contenuti in forma multimediale con immagini, video, infografiche e altre soluzioni per aumentare l’interattività. Avrà anche inserzioni pubblicitarie a tutto schermo, come quelle a tutta pagina delle riviste di carta, cosa che dovrebbe incentivare gli inserzionisti a investire maggiori risorse.

Non sono ancora chiari del tutto i dettagli della nuova iniziativa editoriale. Un portavoce dello HuffPost ha spiegato a Forbes che l’applicazione sarà disponibile gratuitamente sull’App Store, un buon incentivo per farla scaricare ai lettori. Pare che inizialmente fosse stata presa in considerazione la possibilità di rendere a pagamento l’applicazione, magari con qualche forma di abbonamento, ma per ora la rivista sarà gratuita.