• blog
  • giovedì 19 aprile 2012

I primi due anni del Post

Un brindisi con tutti, e le cose che sapete

Le persone di Banzai che tengono sulle spalle loro e delle loro macchine tutti noi avevano lavorato altrettanto alacremente, e alla vigilia si era messa in moto la macchina del trasloco pubblico in rete del sito. Ce ne andammo a casa tardi, la sera, ad aspettare svegli che a un certo punto della notte tutto apparisse davanti agli occhi dei nottambuli e dei primi risvegli della mattina dopo. Ma le cose andarono più spedite del previsto, e così il Post sbucò nel mondo che non era ancora mezzanotte, e i suoi compleanni futuri furono anticipati al 19 aprile.

Il 19 aprile 2010, poco prima di mezzanotte, nacque prematuro il Post. Volevamo solo ricordarlo, e sollevare i calici discretamente con tutti voi. Vale di nuovo, e vale doppio, quello che scrivemmo un anno fa.

(e qui, una foto d’epoca)

TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.