• Mondo
  • martedì 31 Gennaio 2012

Joe Biden non avrebbe ordinato il blitz per uccidere Bin Laden

E nemmeno la maggior parte dei consiglieri di Obama, ha raccontato il vicepresidente elogiando "la spina dorsale" del presidente

Lo scorso fine settimana, parlando a un convegno dei deputati democratici, il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden ha raccontato qualche dettaglio sulla più importante operazione antiterrorismo condotta dall’amministrazione Obama in questi tre anni di mandato: il raid che ha ucciso Osama bin Laden. E ha detto di avere consigliato al presidente di non portare avanti il blitz, insieme a buona parte dei suoi consiglieri.

Utilizzando il tono informale, efficace e schietto che lo ha reso celebre nel corso della sua lunga carriera politica, Biden ha raccontato che durante la riunione decisiva nella sala emergenze della Casa Bianca Obama chiese a consiglieri, militari e membri dell’amministrazione la loro opinione sull’opportunità di portare avanti o no il raid ad Abbottabad: c’erano indizi significativi ma non definitivi sulla presenza di Osama bin Laden nell’edificio.

“Lui fece tutto il giro del tavolo, compreso lo stato maggiore: ‘la decisione è mia, ma voi che ne pensate?'”. Obama sentì il consigliere per la sicurezza nazionale, Tom Donilon, il segretario di Stato Hillary Rodham Clinton e altri funzionari anziani, tra cui Leon E. Panetta, all’epoca capo della CIA, oggi ministro della Difesa. “Tutte le persone in quella stanza si tennero sul vago, a parte Panetta. Panetta disse ‘go’. Tutti gli altri dissero che avrebbero fatto una cosa o l’altra al 49 per cento, al 51 per cento…”. Il presidente si rivolse allora a Biden, e lui disse così: “Non sapevo che ci fossero così tanti economisti in questa stanza. Dobbiamo al presidente una risposta diretta. Signor presidente, io le suggerisco di non ordinare l’attacco. Abbiamo ancora un paio di cose da fare per essere certi che Bin Laden si trovi nella casa”. Obama disse che avrebbe fatto sapere loro la sua decisione, e la mattina dopo Obama dette a Tom Donilon l’ordine di procedere.

Biden ha raccontato l’aneddoto, poi confermato dalla Casa Bianca, citandolo come prova del carattere e della personalità del presidente. “Quest’uomo ha una spina dorsale d’acciaio. Sapeva quello che c’era in gioco. Non solo le vite dei nostri coraggiosi soldati, ma letteralmente la presidenza”.

foto: Brendan Smialowski/Getty Images