• Italia
  • mercoledì 25 Gennaio 2012

Il terremoto di questa mattina in Italia

Dopo le scosse di ieri notte, alle 9.06 ce n'è stata una di magnitudo 4,9-5,1 con epicentro vicino a Reggio Emilia, sentita in tutto il Nord

Questa mattina, poco dopo le nove, c’è stato un terremoto avvertito in tutto il Nord Italia. La scossa è avvenuta alle 9:06 e 35 secondi. Secondo le prime informazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’ipocentro è stato in provincia di Reggio Emilia, vicino al paese di Poviglio tra Reggio Emilia e Parma, a una profondità di 33,2 km, nel distretto sismico “Pianura padana emiliana” (il territorio italiano è diviso convenzionalmente in 145 distretti in base alle loro caratteristiche geografiche e sismiche). Il terremoto è stato di magnitudo 5,1 secondo l’USGS (United States Geological Survey) e del 4,9 secondo l’INGV.

Per ora non ci sono notizie di danni o di feriti, ma in diverse città del nord Italia (Genova, Milano, Verona) sono stati evacuati alcuni edifici pubblici, come scuole e edifici amministrativi. La scossa è stata avvertita in particolare nell’Italia nordoccidentale, e a sud fino a Firenze. USGS e INGV, per ora, danno informazioni un po’ diverse sulle caratteristiche del terremoto: l’epicentro è stato a una profondità di 33,2 km secondo l’ente italiano e di 10,2 secondo USGS.

Questa notte c’erano state altre scosse piuttosto forti con epicentro individuato nel nord Italia: una a 00.54, con epicentro vicino a Verona e magnitudo 4,2 (seguita da un’altra più leggera circa 10 minuti dopo). Dopo la scossa principale di questa mattina, gli strumenti dell’INGV hanno registrato un’altra scossa alle 9:24, molto più leggera (magnitudo 2,3) e di epicentro e profondità simili a quella principale.