Sunny Leone e il codice morale dell’India

Il presidente della commissione giudicante del Consiglio della Stampa indiana ha rigettato la denuncia contro l’attrice pornografica Sunny Leone, accusata di usare la sua partecipazione al reality televisivo Big Boss per promuovere in rete e negli Stati Uniti i suoi film:

«Se si comporta in India in una maniera che sia socialmente accettabile in India e non infrange il codice morale dell’India, non dobbiamo trattarla come un’emarginata sociale»

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.