• Politica
  • Questo articolo ha più di undici anni

La “festa del cambiamento” a Napoli

Il programma di Changes, l'iniziativa organizzata da Ivan Scalfarotto con un sacco di gente, domenica a Napoli e in streaming sul Post

Domenica 27 novembre al Forum Universale delle Culture di Napoli si terrà un’iniziativa intitolata “Changes – Fare il cambiamento” e promossa da Ivan Scalfarotto, vicepresidente del Partito Democratico (e blogger del Post). Il convegno è la prima tappa dopo la convention di quest’estate ad Acquapendente, che il Post aveva trasmesso in streaming. Il Post trasmetterà in streaming anche l’evento di domenica, dalle 10 alle 14, a cui parteciperanno Arianna Ciccone, Stefano Boeri, Maria Chiara Carrozza, Marco Rossi Doria, Renato Rotondo, Mila Spicola, Cristiana Alicata, Enzo Amendola, Marco Esposito, Francesco Nicodemo, Marianna Panico, Andrea Sarubbi, Concita De Gregorio, Luigi De Magistris, Michele Emiliano, Giuseppe Civati, Ignazio Marino e Andrea Orlando. Il programma completo dell’iniziativa si trova qui.

Il 2011 è stato decisamente un anno di grandi cambiamenti per il nostro Paese, l’anno in cui la voglia dei cittadini di partecipare alla costruzione del proprio futuro è tornata più forte e concreta. Napoli, che con più fragore e urgenza ha espresso la necessità di cambiare, è stata indubbiamente una delle capitali di questo processo che la politica oggi non può più ignorare. “Changes – fare il cambiamento” a Napoli, dunque, sarà la prima di una serie di incontri di riflessione e di discussione in giro per l’Italia. La politica ha una possibilità soltanto se comprende che il mondo è oggi più che mai materia viva e cangiante, che le idee intanto possono avere un senso solo in quanto riescono a comprendere in sé il dinamismo e la velocità del tempo che viviamo. Tutto cambia. Cambia il tempo; cambiano il lavoro e l’economia, cambia la vita e cambiano le famiglie. Cambiano, e cambiano tanto, anche le città.

“Changes – fare il cambiamento” è la prima tappa che segue “Changes- la festa del cambiamento” una tre giorni organizzata quest’estate da Ivan Scalfarotto ad Acquapendente (VT) e nella quale protagonisti della politica, della cultura e dell’associazionismo nazionale hanno discusso del cambiamento in atto e immaginato quello futuro. Changes è un’occasione per fare politica guardando alle cose che ci sono da fare nel (e per il) nostro paese con una prospettiva panoramica: tralasciando per una volta l’urgenza del dettaglio e discutendo del quadro nel suo insieme. Parlando del cambiamento come metodo e anche delle cose da cambiare. Una conversazione intorno al fuoco di cui ciascuno e tutti siano i protagonisti. Un luogo di riflessione e di discussione per mettere insieme idee, proposte e materiali per incoraggiare gli italiani a mettersi in gioco. E l’Italia, a credere di più in se stessa.

foto: Carlo Traina