• Cultura
  • giovedì 17 Novembre 2011

Olivo Barbieri al MAXXI

Uno tra i migliori fotografi italiani si racconta al museo d'arte contemporanea di Roma: dalle 21 in diretta sul Post

Olivo Barbieri è un fotografo e artista italiano, uno di quelli davvero bravi e ammirati in tutto il mondo. È nato nel 1954 a Carpi, si è laureato al DAMS di Bologna e tra le molte cose che ha fatto soprattutto sui paesaggi è diventato molto conosciuto per l’uso che ha fatto della tecnica del tilt-shift per la fotografia dei panorami che appaiono come miniature: la tecnica sfrutta il movimento di particolari obiettivi che, grazie alla possibilità di far oscillare (tilt) o slittare (shift) la lente creano una profondità di campo che dà all’immagine di una scena reale l’aspetto di un modellino. Il suo lavoro di fotografia e video, soprattutto urbani, gli ha fatto vincere numerosi premi e a esibire le sue opere in tutto il mondo.

Questa sera alle 21, giovedì 17 novembre, Barbieri parlerà dei suoi lavori, del suo modo di crearli e del suo rapporto con le nuove tecnologie insieme a Francesca Fabiani, curatrice della collezione di fotografia del MAXXI Architettura, una sezione del museo d’arte contemporanea di Roma. L’incontro si svolgerà all’Auditorium del museo, ingresso libero, e sarà trasmesso in streaming sul sito del MAXXI – dove sarà organizzata una chat collettiva – e sul Post.

Quello con Barbieri è il sesto incontro tra i nove organizzati dal MAXXI, in collaborazione con Telecom: il 24 novembre toccherà a Francesco Vezzoli, il primo dicembre a Fernando e Humberto Campana e il 15 dicembre a Moreno Cedroni.

Le Dolomiti di Olivo Barbieri