• Media
  • giovedì 10 Novembre 2011

La nuova audizione di James Murdoch

Il capo di News International continua a dire che non sapeva niente delle intercettazioni e accusa i suoi ex dipendenti di avere mentito al Parlamento

È in corso a Londra la seconda audizione di James Murdoch davanti al parlamento britannico. Il figlio di Rupert Murdoch è sospettato di essere coinvolto nello scandalo News of the World e dovrà chiarire se nella sua veste di direttore operativo di News International, società editrice della testata britannica, fosse o meno a conoscenza di quello che accadeva nella redazione del giornale ora chiuso.

Oggi James Murdoch ha ribadito di non essere mai stato a conoscenza del sistema di intercettazioni illegali usato dal News of the World e ha accusato l’ex direttore della testata Colin Myler e l’ex direttore dell’ufficio legale Tom Crone di avere mentito durante la loro testimonianza davanti alla commissione parlamentare la scorsa estate. I due avevano sostenuto in Parlamento che James Murdoch sapeva almeno dal 2008 che le intercettazioni illecite erano praticate dai giornalisti di News International.

Le contestazioni principali nei confronti di James e Rupert Murdoch riguardano i tempi in cui sarebbero venuti a sapere delle pratiche sotto accusa, e le iniziative prese per indagare su tali pratiche e interromperle. Da una serie di documenti pubblicati di recente dalla commissione parlamentare britannica per la cultura, la stampa e lo sport è emerso che i vertici di News of the World erano perfettamente al corrente del fatto che più di un giornalista si serviva di intercettazioni telefoniche e di altri strumenti illeciti.

– Tutti gli articoli del Post sul caso News of the World

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali