• Media
  • lunedì 26 Settembre 2011

Ricostruire il lunedì

Suggerimenti al Corriere per una scelta ponderata del nuovo rubrichista del lunedì (l'ultima volta ne abbiamo pagato le conseguenze per 25 anni)

L’onore delle armi: se uno riesce a garantirsi e mantenere una rubrica in prima pagina ogni settimana sul maggiore quotidiano nazionale per 25 anni, merita ammirazione a prescindere da quello che ci scrive. Anzi, forse l’inconsistenza del contenuto rende ancor più straordinari quella permanenza e quel risultato. A Francesco Alberoni che oggi annuncia la chiusura della storica sua rubrica del lunedì sul Corriere della Sera va quindi il rispetto dovuto: non era cosa da tutti e c’è gente che ammazzerebbe per arrivare dove lui è riuscito.

Minore apprezzamento va ai responsabili del Corriere della Sera che – non sappiamo in forza di quali accordi – vincolarono se stessi e i lettori a questa insistenza, e la tennero in vita per questi 25 anni soggiogandone tutti quanti. Ma siccome da lettori del Corriere ci sentiamo interessati alle sue scelte e abbiamo cara la qualità dei suoi contenuti, ci permettiamo di consigliare scelte più meditate in futuro e di dare un ampio ventaglio di suggerimenti sul possibile nuovo titolare di quello spazio (a tempo determinato, possibilmente), tutti a loro modo plausibilissimi. Chiamiamole le primarie per la successione di Alberoni. La lista è suscettibile di suggerimenti e integrazioni, e accanto a ogni nome c’è una motivazione precisa.

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali