• Mondo
  • lunedì 26 settembre 2011

È morta Wangari Maathai

È stata la prima donna africana a vincere un premio Nobel, nel 2004

La Premio Nobel per la Pace Wangari Maathai, keniota, è morta domenica sera a Nairobi durante un intervento chirurgico a cui era stata sottoposta per un cancro. Nel 2004 aveva ricevuto il premio per il suo impegno nella promozione dei diritti delle donne e della trasparenza in politica. È stata la prima donna africana a vincere un premio Nobel. Aveva 71 anni.

Nel 2002 Maathai era stata eletta in parlamento, dove è rimasta per una sola legislatura. Ha fondato il Movimento della Cintura Verde, con cui è riuscita a far piantare oltre trenta milioni di alberi nel suo paese. Maathai era professoressa di veterinaria ed era diventata famosa negli anni Ottanta per le sue campagne contro la deforestazione.

Nel suo discorso prima di ricevere il premio Nobel per la Pace, aveva detto di sperare che il premio spingesse più donne a dedicarsi alla politica. «Spero che possa incoraggiarle a far sentire le loro voci e a prendersi più spazi», aveva detto.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.