• Mondo
  • sabato 23 luglio 2011

Le immagini del treno deragliato in Cina

Due vagoni sono caduti da un viadotto nella provincia di Zhejiang, uccidendo almeno 11 persone e ferendone 89

Un treno cinese di categoria D è deragliato nella provincia di Zhejiang, sulla costa orientale della Cina, a sud di Shangai. Il treno era il numero D3115, proveniente dal capoluogo di provincia Hangzhou e diretto a Wenzhou. Intorno alle 20.30 della sera, le 13.30 in Italia, due carrozze sono uscite dai binari mentre il treno percorreva un viadotto vicino alla città di Shuangyu e sono precipitate nel fiume sottostante. Le prime stime dell’agenzia di stampa Xinhua parlano di 11 morti e 89 feriti.

La categoria D è quella dei treni più veloci che percorrono le linee ferroviarie cinesi non progettate specificamente per l’alta velocità, con velocità media di circa 150 km all’ora e massima di oltre 250 km/h. La linea non è parte del recente piano per la costruzione di linee ad alta velocità cinese (categoria C), su cui il governo sta investendo decine di miliardi di dollari negli ultimi anni: lo scorso 30 giugno il premier Wen Jiabao ha inaugurato ufficialmente la linea ad alta velocità che connette Pechino a Shangai, costata circa 33 miliardi di dollari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.