• virgolette
  • Questo articolo ha più di undici anni

D’Alema sui passaggi aerei e lo scandalo Enac

Repubblica TV ha intervistato lunedì Massimo D’Alema, a cui è stato chiesto anche dell’inchiesta per corruzione nei confronti dell’ex responsabile del PD per il trasporto aereo Franco Pronzato, e dei passaggi che D’Alema ha avuto sugli aerei della società Rotkopf.

Allora parliamo di fatti più recenti. Morichini è l’uomo da cui ha comprato una barca. Dall´inchiesta sullo scandalo Enac viene fuori che lei, per suo tramite, ha avuto dei passaggi sugli aerei della Rotkopf. Non è stata una grave leggerezza?
«Lo conosco da tantissimi anni, abbiamo molti amici comuni, se questa vicenda fosse confermata sarebbe molto sgradevole e molto doloroso. Quanto ai voli, è assurdo dire che potevo pagarmi un volo di linea. Come parlamentare io non pago i voli di linea, se ho preso un passaggio per fare tre comizi invece di uno il risparmio è stato dei contribuenti, non mio. Abbiamo utilizzato per ragioni di lavoro questi voli perché un nostro collaboratore ci ha detto che esisteva questa possibilità. Se avessi saputo quello che è emerso, sarei di certo andato a piedi».