Medvedev e i Deep Purple

Il presidente russo ha ospitato a casa sua la band di cui è un fan da quando aveva 12 anni

Il Presidente russo Dimitri Medvdev ha voluto incontrare ieri la band dei Deep Purple di cui ha detto di essere un grande fan da quando aveva 12 anni, confermando una consuetudine di grande successo in Russia per le band di hard rock europee, anche in anni in cui altrove hanno piuttosto fatto il loro tempo. Ma la tardiva fine dell’Unione Sovietica ha consegnato ai più liberi cittadini russi l’opportunità di ascoltare musica un tempo vietata e vissuta come occasione di libertà. E così Medvedev ha ospitato la band nella sua casa di Gorki, martedì, a quanto si racconta accogliendola con una loro vecchia canzone suonata a tutto volume (sarà stata Smoke on the water?). Di Vladimir Putin si sa che abbia invece gusti più leggeri, preferendo gli Abba e i Beatles.