• Mondo
  • mercoledì 27 Ottobre 2010

È morto Nestor Kirchner

Era stato presidente dell'Argentina dal 2003 al 2007, si sarebbe ricandidato alle prossime elezioni del 2011

Era sposato con l'attuale presidente argentino Cristina Kirchner

L’ex presidente dell’Argentina Nestor Kirchner è morto in seguito a un improvviso arresto cardio-respiratorio. Kirchner era stato ricoverato questa mattina in un ospedale di Clafate, nella provincia di Santa Cruz, ma tutti i tentativi di rianimazione sono stati vani. Aveva 60 anni.

Nestor Kirchner era stato presidente dell’Argentina tra il 2003 e il 2007 e il prossimo anno si sarebbe candidato nuovamente alle elezioni presidenziali. Era sposato con Cristina Kirchner, l’attuale presidente dell’Argentina, che lo aveva sostituito alla guida del paese dal 2007. Quest’anno si era già sottoposto a due interventi di angioplastica coronarica. Era anche presidente del Partido Justicialista e presidente dell’Unasur, la Nato sudamericana.

Kirchner è considerato una figura imprescindibile della storia dell’Argentina: erede del peronismo e Presidente della Repubblica dopo la débacle economica del 2002, aveva mantenuto un controllo indiretto sul potere in seguito all’elezione di sua moglie Cristina. Come scrive El Paìs, in Argentina tutti davano per scontato che partecipasse in prima persona a tutte le decisioni più importanti prese dal governo. La stampa sudamericana li indicava spesso come «Los Kirchner», proprio perché ormai erano considerati di fatto una «coppia presidenziale».

La sua morte ora apre nuovi scenari nella corsa alla presidenza del prossimo anno. Cristina Kirchner a questo punto dovrà decidere se ricandidarsi o meno. E dovrà soprattutto dimostrare se senza suo marito sarà in grado di tenere testa al settore del partito che già dallo scorso settembre, quando Kirchner aveva accusato un malore per la seconda volta, aveva iniziato a parlare della possibilità di candidare al suo posto Daniel Scioli, governatore dell’enorme provincia di Buenos Aires.