• Italia
  • lunedì 12 luglio 2010

Il PD è contro gli immigrati?

Un manifesto del PD delle Marche rinfaccia al governo di aver aumentato l'immigrazione

Il Partito Democratico delle Marche ha fatto stampare e diffuso in giro per la regione dei manifesti che accusano il governo di non aver mantenuto alcune delle sue promesse in campagna elettorale. In particolare, il manifesto – con bandiera tricolore su cielo azzurro: vi ricorda qualcosa? – accusa il governo di avere portato “più immigrati”. Si tratta di un messaggio piuttosto anomalo per un partito che ha tra i suoi principi la tolleranza e il rispetto per gli altri, e che dovrebbe favorire la libera circolazione del lavoro: ma è un ulteriore tappa dello scimmiottamento maldestro e demagogico di alcune posizioni proprie della maggioranza di centrodestra, e della Lega in particolare, di cui si rincorre il successo “sul territorio”. A costo di prenderne ciò che è più distante dal pensiero che dovrebbe essere di un partito moderno di centrosinistra: l’ostilità per l’immigrazione tout court, persino quella legittima. Addirittura rimproverando alla maggioranza di centrodestra di esser troppo indulgente su questo fronte. “Noi sì che vi terremo alla larga gli immigrati”, sembra dire il manifesto del PD marchigiano.

Il segretario del PD marchigiano Palmiro Ucchielli illustra in un video l’eretica iniziativa, e sostiene addirittura che gli immigrati siano “raddoppiati”: ma come fa notare Pippo Civati sul suo blog si tratta di un dato falso. E non si pensi che queste posizioni vengano dalla parte più “centrista” del partito: Ucchielli – che di nome fa Palmiro, per l’appunto – vanta decenni di militanza nel PCI e un plebiscito ricevuto alle ultime primarie, che lo videro eletto segretario col 96 per cento dei voti.
https://www.youtube.com/watch?v=ohD7ohV5oP8
È probabile che l’anomalia di questa iniziativa sia da attribuire non tanto a singole originalità locali, ma alla scarsa chiarezza di un partito che non sa trasmettere posizioni ufficiali e condivise nemmeno ai suoi dirigenti. Il Pd è contro l’immigrazione? Se non lo è – come si immagina – forse non sa spiegarlo bene.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.