• Cultura
  • mercoledì 16 Giugno 2010

“For Neda”

La HBO apre la rassegna estiva di documentari con un film su Neda, la ragazza iraniana uccisa durante le manifestazioni dell'estate scorsa

Qualche giorno fa ha cominciato a circolare su internet un nuovo video della sua morte

di Chiara Lino

Il video dell’uccisione di Neda Agha-Soltan, colpita a morte da un membro della milizia armata iraniana durante una manifestazione, è diventato simbolo e bandiera delle proteste seguite alle controverse elezioni presidenziali del 2009. Un anno più tardi la HBO, rete americana via cavo, apre la sua rassegna estiva di documentari proprio con un film su Neda: il ritratto di una giovane donna i cui desideri di libertà erano repressi dalla repubblica islamica e dai dettami misogini imposti dal regime.

Il film è stato realizzato da Antony Thomas, regista inglese celebre per i suoi documentari, e dal giornalista iraniano Saeed Kamali Deghan. Il tutto senza autorizzazioni ufficiali e correndo altissimi rischi: mentre Dehghan lavorava in segreto in Iran per trovare la famiglia di Neda e intervistarla per la prima volta, Thomas intervistava gli esuli iraniani negli Stati Uniti, tra cui un amico di Neda dei tempi dell’università e Arash Hejazi, il medico che ha assistito allo sparo e che è rimasto al suo fianco mentre moriva, contribuendo poi a diffondere il video dell’accaduto. Il documentario include anche foto inedite, video, estratti del diario personale e lettere fornite dalla famiglia Soltan ed è visibile interamente su Youtube (in inglese, ma anche in arabo e in farsi).