Il vulcano agli infrarossi

Oggi è stato chiuso l'aeroporto islandese di Keflavik, vicino alla capitale Reykjavik

Il vulcano islandese continua a eruttare e bloccare le tratte aeree. Oggi è il turno del principale aeroporto islandese, a Keflavik, chiuso a causa delle ceneri nell’aria. Keflavik è un aeroporto internazionale che si trova a poche decine di chilometri da Reykjavik, la capitale.

Intanto la NASA continua a monitorare l’attività del vulcano. L’immagine in infrarosso mostra l’enorme sbalzo di temperatura tra la base del getto (la zona rossa) e il ghiacciaio Myrdalsjökull a fianco del vulcano (la zona blu).

Credits: NASA/JPL/EO-1 Mission/GSFC/Ashley Davies

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.