iPhone 4G, si intensificano le voci di un’inchiesta

A indagare è la procura della contea di San Mateo

Dal gruppo Gawker era arrivata una conferma che l'apparecchio era stato pagato 5000 dollari

Un nuovo sviluppo della vicenda del prototipo di iPhone 4G smarrito, quello dello scoop di Gizmodo. La storia sembrava esaurita e trasportata nella mitologia dei geek per i decenni a venire, invece è tornata coi piedi per terra. Fonti della procura distrettuale della contea di San Mateo fanno sapere che il procuratore sta pensando di formulare delle accuse criminali in relazione alla vicenda.

L’accusa potrebbe essere formalizzata la settimana prossima, spiega il blog Bits del New York Times, e riguarderebbe sia il venditore che l’acquirente dell’iPhone. Ovvero colui – finora non identificato – che lo trovò nel bar di Redwood City, e il blog Gizmodo (del gruppo Gawker) che lo comprò, a quanto risulta per 5000 dollari.