Repubblica, 10 anni e mezzo dopo

Ho lasciato Repubblica 10 anni e mezzo fa. Ora mi si apre la possibilità di tornare a scrivere lì, per portare in dote quello che ho imparato in questi anni. La passione per la innovazione. Ho scritto tanto nella mia vita, scrivo tutti i giorni, ma questa volta mi tremano le gambe. Repubblica quando ero un ragazzo per me era un mito: poi ci sono stato a lungo, in tanti ruoli, anche di una certa importanza. Infine il distacco, il 30 aprile 2001. Ritrovarla è come ritrovare un amore giovanile e sperare che lei o lui non ti trovi troppo invecchiato, o ingrassato e che comunque apprezzi il fatto che con gli anni uno possa essere migliorato dentro. Inutile dirvi, forse, che sento tutta la responsabilità di provare ad andare a scrivere di un tema dimenticato eppure così importante come l’innovazione su quelle pagine in questo momento della storia del paese.