Recensioni brevissime di libri difficili (26)

Eliogabalo, di Antonin Artaud

5b4961cb2648054194d104821a252b66_w_h_mw650_mh

“Eliogabalo è nato in un’epoca in cui tutti fornicavano con tutti” e ne è il campione. Porta ogni estremo al culmine e muore nella guerra tra maschile e femminile, perché “non è il coito ma la morte […] di cui tutte queste religioni rivelano la figura imponente e malvagia”

Trama: Eliogabalo nasce sacerdote, diventa dio-imperatore e muore sporco di merda.
Voto: 89 su 100

America, di Vladimir Mayakovsky.

51-zmpwgxhL._SY344_BO1,204,203,200_

Per capire l’America contemporanea non bisogna né viverci né visitarla: è necessario leggere i resoconti di viaggio di un poeta sovietico del 1925. Indubbiamente la migliore guida turistica mai scritta.

Trama: Mayakovsky va in America.
Voto: 80 su 100

Elric di Melniboné, di Michael Moorcock.

DAW Elric 2

Un fantasy che canta la storia dell’Occidente: re Elric è albino, drogato, malato, serve i demoni e domina un popolo decadente. Combatte per scegliere il suo destino ma come sempre questo si compie nel frattempo.

Trama: Se un imperatore si pone dei dilemmi morali il mondo finisce.
Voto: 75 su 100