“That Dragon, Cancer”: uno dei giochi più originali dell’Apple Store

"That Dragon, Cancer": uno dei giochi più originali dell'Apple Store

Dal 7 novembre si può scaricare dall’Apple Store That Dragon, Cancer, uno dei videogiochi più originali e apprezzati degli ultimi mesi, uscito originariamente a gennaio per PC e Mac. Racconta la storia di Joel, un bambino malato di cancro, che alla fine muore: è un videogioco del genere “punta e clicca”, ed è in sostanza una storia sulla quale si può intervenire. Il videogioco – o meglio: “l’esperienza di narrazione interattiva” – si basa sulla vera storia del figlio di uno degli sviluppatori del gioco. That Dragon, Cancer costa 4,99 euro e il 24 ottobre negli Stati Uniti sarà trasmesso Thank You for Playing, un documentario sullo sviluppo del gioco (e quindi sulla storia dello sviluppatore e di suo figlio).

Il trailer della nuova stagione di “Black Mirror”

Il trailer della nuova stagione di "Black Mirror"

Netflix ha diffuso il primo trailer della nuova stagione di Black Mirror, apprezzata serie televisiva antologica britannica ideata e prodotta da Charlie Brooker. Nella nuova stagione ci saranno 6 episodi e i temi proseguono quelli affrontati nelle stagioni precedenti, sui rapporti tra innovazione, tecnologia e cultura, con connotazioni quasi sempre inquietanti. Dal trailer si intuisce che in questa stagione di Black Mirror si parlerà di fidanzati digitali, uccidere esseri umani per sport e attività di hacker. I nuovi episodi saranno messi online da Netflix a partire dal prossimo 21 ottobre.

Un calciatore ecuadoregno ha finto un infortunio per scappare dalla polizia

Un calciatore ecuadoregno ha finto un infortunio per scappare dalla polizia

A meno di dieci minuti dal termine di Ecuador-Cile, partita del girone sudamericano delle qualificazioni ai Mondiali del 2018, Enner Valencia, attaccante ecuadoregno che gioca in Inghilterra con l’Everton, ha finto di averi seri problemi fisici per farsi portare fuori dallo stadio in ambulanza ed evitare gli agenti di polizia che aspettavano il termine della partita per arrestarlo. Nei suoi confronti infatti era stato emesso un ordine restrittivo per via del mancato pagamento degli alimenti all’ex moglie per una cifra intorno ai 15mila euro. La polizia aveva tentato di arrestarlo già prima dell’inizio della partita, senza riuscirci. Alcuni giornali ecuadoregni sostengono che l’avvocato abbia provveduto a trovare un accordo con l’ex moglie prima del tentativo di arresto, altri invece che l’accordo sia stato raggiunto solamente in ospedale.

Nuovo Flash