Gli alberi di Natale che in Svezia diventano rifugi subacquei per i pesci 

(AP Photo/Pavel Golovkin)
(AP Photo/Pavel Golovkin)

In Svezia, come in molti altri paesi del mondo, nelle scorse settimane molte persone hanno rimosso le decorazioni natalizie e disfatto gli alberi di Natale. Ma nel caso degli alberi veri, anziché buttarli o bruciarli, molte persone li stanno affondando in laghi, fiumi o sul fondo del mare, con l’obiettivo di trasformarli in habitat per i pesci: una volta sott’acqua gli alberi possono funzionare come rifugio sicuro o come luogo in cui i pesci possono deporre le proprie uova, soprattutto in acque in cui la vegetazione è particolarmente scarsa. È un’usanza diffusa anche fuori dalla Svezia, per esempio in alcuni stati degli Stati Uniti. Gli alberi di Natale possono essere buttati in acqua dalla riva di un lago o di un fiume, legati con alcune corde a un mattone molto pesante e lasciati affondare, magari dopo averli caricati su un’imbarcazione e portati nel punto esatto in cui si vuole creare l’habitat per i pesci.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by sweden.se (@swedense)