Sentirai solo la parola che leggi

Sentirai solo la parola che leggi

Da qualche giorno circola molto sui social network un video con due parole in sovraimpressione e un suono in sottofondo, che riprende un effetto già discusso online gli anni passati: ascoltando il suono, le nostre orecchie percepiscono indifferentemente solo la parola delle due su cui decidiamo di concentrarci. È più facile capirlo provandolo. La ragione di questa illusione uditiva è un fenomeno che si chiama “effetto McGurk“, che dimostra la forte interazione tra l’udito e la vista nel riconoscere una parola.

Scrive Wikipedia:

Questo effetto può essere sperimentato quando un video che mostra la produzione di un fonema viene doppiato con il suono registrato di un altro fonema. Spesso il fonema percepito è una via di mezzo tra i due. Per esempio, un video che mostra /ga/ combinato con l’audio di /ba/ è spesso percepito come /da/. Questo effetto è molto robusto; la conoscenza della sua presenza sembra non aver quasi alcun effetto sulla sua percezione.

Un altro esempio di effetto McGurk (erano circolati video su TikTok già l’anno scorso):

Qui invece una spiegazione di qualche anno fa di BBC.

Il discorso di Arnold Schwarzenegger sull’assalto al Campidoglio e su Donald Trump

Il discorso di Arnold Schwarzenegger sull'assalto al Campidoglio e su Donald Trump

L’ex governatore della California Arnold Schwarzenegger – ancora più famoso come attore – ha pubblicato online un video di quasi otto minuti in cui con enfasi cinematografica (compresa la colonna sonora e l’esibizione della spada del film Conan) condanna l’assalto di mercoledì al Congresso a Washington e Donald Trump che lo ha istigato – “il peggior presidente della storia” -, citando i ricordi della sua infanzia nell’Austria post nazista (e la “Notte dei Cristalli“) e facendo i suoi auguri al presidente Biden.

Burger King ha un nuovo aspetto

Burger King ha un nuovo aspetto

La catena di ristorazione fast food Burger King ha presentato un ampio rebranding della sua immagine ispirato allo stile usato nei suoi punti vendita tra gli anni Sessanta e Settanta. Fondata nel 1954 a Jacksonville, in Florida, nel corso degli anni Burger King è diventata la seconda più grande catena di hamburger fast food al mondo: attualmente è proprietaria di 18.800 punti vendita in oltre cento paesi. La nuova identità, realizzata dallo studio Jones Knowles Ritchi di New York, ha semplificato e reso più naturale l’immagine della catena: segue inoltre la recente decisione di ridurre colori, aromi e conservanti artificiali nei prodotti venduti e una nuova visione aziendale dedicata alla sostenibilità ambientale.

Nuovo Flash