Qualcuno ha rubato la giacca al sindaco di Ventimiglia mentre era in diretta tv

Qualcuno ha rubato la giacca al sindaco di Ventimiglia mentre era in diretta tv

Il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino è stato derubato nella sua città mentre era collegato in diretta con lo studio di Primocanale, un’emittente regionale ligure. Scullino stava per rispondere a una domanda su temi riguardanti i controlli in città – «chi è che controlla i soliti chiamiamoli furbetti che dimenticano la mascherina» – quando qualcuno ha rubato la giacca che Scullino aveva appoggiato su una panchina poco lontano. Scullino ha tentato di allontanarsi dall’inviata di Primocanale, che a quel punto ha esclamato «Mi scappa il sindaco» e poi gli ha chiesto cosa fosse successo. «M’han portato via il giaccone», ha risposto Scullino.

Dopodiché Scullino ha cercato di sdrammatizzare dicendo «ti faccio il conto, vi mando il conto», ma l’inviata ha risposto «no, anche lei stia attento eventualmente». Alla fine Scullino ha risposto alla domanda iniziale, ribadendo poi – probabilmente scherzando – di voler mandare il conto a Primocanale, e l’inviata ha concluso così rivolgendosi al conduttore in studio: «Enrico, ti ripassiamo la linea e nel frattempo aiuterò il sindaco a ritrovare il giaccone».

Il video in cui Salvini ammette di avere la febbre durante un comizio

Il video in cui Salvini ammette di avere la febbre durante un comizio

Sta circolando sui social un video girato ieri a Formello, in provincia di Roma, in cui prima di un comizio-intervista Matteo Salvini ammette di avere la febbre, e di avere ignorato un medico che gli ha consigliato di rimanere a casa (probabilmente per evitare che contagiasse altre persone, nel caso si tratti di coronavirus). Il video è stato trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Salvini, dove è ancora visibile.

All’inizio del video Salvini si scusa per il ritardo con cui è arrivato, e poi aggiunge: «Era una giornata non partita benissimo. Sono stato due ore attaccato al cortisone, e quando mi sono alzato il medico mi ha detto: “Lei ovviamente adesso va a casa”. Io gli ho detto “Sì, stia tranquillo, passo prima da Anguillara Sabazia, poi da Formello e finisco a Terracina, ma la sera arrivo a casa”. Ci tenevo troppo a essere qui, e quindi un po’ dolorante e un po’ febbricitante, però è bello esserci».

Nel pomeriggio, Salvini ha smentito di avere la febbre – «mai avuta» – e aggiunto di essere risultato negativo al test per il coronavirus fatto in mattinata.

Il video dell’OMS che racconta come l’Italia ha affrontato la pandemia

Il video dell’OMS che racconta come l’Italia ha affrontato la pandemia

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha diffuso un video in cui elogia il modo in cui l’Italia, il primo paese occidentale ad affrontare l’epidemia da coronavirus, ha gestito la pandemia durante gli ultimi mesi. Nel video vengono intervistati Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Flavia Riccardo, ricercatrice del Dipartimento di Malattie infettive dell’ISS, e Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità. Tra le varie immagini relative alla gestione dell’epidemia, vengono mostrati alcuni spezzoni delle conferenze stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del ministro della Salute Roberto Speranza.

L’OMS ha riconosciuto che grazie a una gestione efficace oggi l’Italia sta registrando molti meno contagi rispetto ad altri paesi europei, come Francia e Spagna. Inoltre, ha detto che «l’Italia ha dimostrato che l’andamento dell’epidemia si poteva ribaltare attraverso l’impegno, la coordinazione e la comunicazione tra governo e comunità, con un sistema sanitario pubblico resiliente e seguendo un approccio basato sulla scienza».

Nuovo Flash