• Flashes
  • Mercoledì 28 settembre 2016

La prima musica mai suonata con un computer (nel 1951, da Alan Turing)

Due ricercatori neozelandesi, Jack Copeland e Jason Long, hanno restaurato i primi brani musicali mai realizzati usando un computer: a registrarli fu il grande matematico britannico Alan Turing, uno dei fondatori dell’informatica, nel 1951. Turing registrò i brani diversi anni prima che comparissero i primi sintetizzatori, usando una macchina di proprietà della BBC nel Computing Machine Laboratory di Manchester, nel Regno Unito. Finora la musica – l’inno nazionale britannico “God Save The Queen”, una filastrocca e “In the Mood” del jazzista Glenn Miller – si è conservata su un disco di acetato con un diametro di 30,5 centimetri. Copeland e Long hanno filtrato il rumore che si sentiva nella registrazione e hanno cambiato la velocità del disco, perché quella originale distorceva il suono. La registrazione è stata pubblicata nella versione restaurata il 13 settembre sul sito della British Library.