La concitata finale del campionato mondiale di palloncino

La concitata finale del campionato mondiale di palloncino

Pochi giorni fa in Spagna si sono tenute le finali della primissima Balloon World Cup, il campionato mondiale di “palloncino”, vinto dal giocatore del Perù Francesco De La Cruz. In queste ore i video della manifestazione stanno circolando moltissimo online: non soltanto per la peculiarità di questo sport, basato sulla traiettoria perlopiù imprevedibile di un palloncino e sui gesti acrobatici che servono per colpirlo, ma anche per i commenti particolarmente concitati dei telecronisti spagnoli, tra cui vari «No me lo creo!» (non ci credo) e «Qué locura es esta!» (che cosa incredibile).

Le regole dello sport sono piuttosto semplici. Bisogna colpire il palloncino mandandolo verso l’alto e sfruttare gli ostacoli disposti nel “campo” di gioco in modo che impediscano all’avversario di colpirlo a sua volta. Se non ci riesce e tocca terra, allora l’altro fa un punto. Secondo Ibai Llanos, organizzatore della manifestazione, l’evento è stato seguito online da alcuni milioni di persone, con picchi di 650mila utenti collegati in circa sei ore di streaming. Hanno partecipato giocatori di 32 paesi, tra cui anche l’Italia. De La Cruz ha battuto il tedesco Jan Spiess per 6 a 2.

I giocatori del Tottenham hanno fermato una partita per soccorrere un tifoso

I giocatori del Tottenham hanno fermato una partita per soccorrere un tifoso

Domenica la partita del campionato di calcio inglese tra Newcastle e Tottenham, giocata al St. James’s Park di Newcastle, è stata sospesa per alcuni minuti dopo che uno dei giocatori in campo si era accorto che un tifoso aveva avuto un malore sugli spalti. Al 40º del primo tempo Sergio Reguilón, terzino spagnolo del Tottenham, ha notato un uomo accasciarsi tra i tifosi del Newcastle e un altro praticargli un massaggio cardiaco. A quel punto il giocatore ha avvisato l’arbitro, e con l’aiuto del compagno di squadra Eric Dier ha coinvolto velocemente i medici con i defibrillatori per prestare soccorso all’uomo. La partita è stata quindi sospesa per una decina di minuti, quando il risultato era di 1 a 2 per il Tottenham, e l’uomo è stato trasportato in ospedale, dove si trova ora in condizioni stabili. La partita è ripresa poi regolarmente, e il Tottenham ha vinto per 3 a 2.

 

La notizia del ritiro dalle scene di Michael Caine è fortemente esagerata

La notizia del ritiro dalle scene di Michael Caine è fortemente esagerata

Nei giorni scorsi era circolata online la notizia non confermata che Michael Caine, uno dei più famosi attori britannici, si fosse ritirato dalle scene. La notizia era stata probabilmente estrapolata da alcune dichiarazioni fatte dallo stesso Caine in occasione del suo ultimo film, Best Sellers, della regista Lina Roessler. Caine – che ha 88 anni – aveva detto di non aver potuto lavorare per due anni a causa di problemi alla schiena e nel frattempo di essersi dedicato alla scrittura. Sabato però è intervenuto dopo essere venuto al corrente delle notizie infondate sul suo conto: «Non sono andato in pensione e non molte persone lo sanno», ha scritto su Twitter.

Nuovo Flash