Le prove della palla luminosa di Capodanno di Times Square, a New York

Le prove della palla luminosa di Capodanno di Times Square, a New York

La palla luminosa che scende a Times Square, a New York, allo scoccare della mezzanotte durante i festeggiamenti per il Capodanno viene messa alla prova nei giorni precedenti, per verificare che il sistema che la aziona funzioni.
È successo anche quest’anno: azionando un interruttore, è stata accesa e le è stato fatto fare il percorso inverso a quello che fa di solito (quindi dal basso verso l’alto invece che dall’alto verso il basso). È andato tutto come previsto.
Quest’anno, in ogni caso, la discesa della palla non si potrà seguire da vicino ma solo online: l’amministrazione della città di New York ha fatto sapere che la piazza sarà chiusa al pubblico.

La prima palla luminosa scese su Times Square nella notte di Capodanno 1908 (tra il 1907 e il 1908, insomma): la struttura, su cui erano installate 100 lampadine a incandescenza, era fatta di ferro e di legno. Da allora è successo ogni anno, a eccezione del 1942 e del 1943, per via delle restrizioni sui consumi elettrici imposte durante la Seconda guerra mondiale.
Nel 1920 la sfera originale fu sostituita con una sfera in ferro; nel 1955 si passò a una sfera in alluminio, nel 2000 furono introdotte luci alogene e stroboscopiche e la palla fu costruita da Waterford Crystal, un’azienda irlandese che produce oggetti in vetro e cristallo. Nel 2007, per il centenario della sfera, ne fu introdotta una illuminata a LED. Quella attualmente in uso è stata usata per la prima volta nel 2009, ed è sempre a LED (ne ha 32.256).

Dal 1996, inoltre, è simbolicamente “azionata” da ospiti speciali che premono un grosso pulsante insieme al sindaco di New York per farla partire. In realtà il pulsante non aziona la palla, il cui movimento è governato da una sala regia. 

I robot di Boston Dynamics adesso sanno ballare

I robot di Boston Dynamics adesso sanno ballare

Boston Dynamics, azienda di ingegneria e robotica americana, ha pubblicato un nuovo video in cui alcuni suoi robot – i più famosi sono Atlas, dalle fattezze umane, e Spot, giallo e simile a un cane – ballano una coreografia sincronizzata sulla canzone “Do You Love Me” dei Contours, un classico da juke-box degli anni Sessanta.

Boston Dynamics pubblica periodicamente video dei suoi robot, che nel tempo hanno ottenuto diverse nuove funzionalità, tra cui correre, aprire la porta, tenersi la porta a vicenda, camminare su terreni dissestati. Boston Dynamics di recente è stata comprata da Hyundai.

Il video degli agenti di polizia a Nashville, prima e dopo l’esplosione di Natale

Il video degli agenti di polizia a Nashville, prima e dopo l'esplosione di Natale

La polizia di Nashville, la città del Tennessee, negli Stati Uniti, in cui a Natale è esploso un camper, uccidendone il proprietario all’interno e ferendo tre persone, ha reso pubblico un video girato da una bodycam, la telecamera indossata dagli agenti di polizia, prima e dopo l’esplosione.

Nel video gli agenti di polizia perlustrano la zona intorno al camper per far evacuare le persone e dopo l’esplosione – che avviene mentre i poliziotti sono abbastanza lontani da essere al riparo – vanno ad accertarsi della condizione delle persone e dei danni, che sono stati ingenti nel centro della città.

Mentre gli agenti camminano, una voce registrata dal camper avverte che ci sta per essere un’esplosione e invita le persone ad allontanarsi. Uno degli agenti dice: «Sembra una scena uscita da un film».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BBC News (@bbcnews)

Nuovo Flash