Il primo matrimonio pastafariano del mondo

Il primo matrimonio pastafariano del mondo

Il pastafarianesimo è una finta religione creata con l’intento di prendere in giro e opporsi alle cose irragionevoli fatte e dette in nome delle religioni tradizionali. È nata nel maggio del 2005, quando il suo fondatore, Bobby Henderson, scrisse una lettera contro la decisione del Kansas di insegnare nelle scuole pubbliche il creazionismo e la teoria evoluzionistica del “disegno intelligente”, secondo cui la nascita e l’evoluzione della vita sulla Terra si spiega con l’esistenza di una causa intelligente – cioè Dio – che ha creato il tutto, piuttosto che con quella darwiniana della selezione naturale.

La Nuova Zelanda ha recentemente riconosciuto i matrimoni pastafariani, e così sabato 16 aprile si è celebrato il primo — buffo — matrimonio pastafariano riconosciuto dalle autorità, ad Akroa, piccolo paese neozelandese, tra Bride Marianna Fenn e Toby Ricketts: i due sposi erano vestiti da pirati e si sono scambiati delle fedi fatte di pasta.

New Zealand Pastafarian Wedding(AP Photo/Nick Perry)

New Zealand Pastafarian Wedding(AP Photo/Nick Perry)

Un film di supereroi russo è tamarro come pensate

Un film di supereroi russo è tamarro come pensate

Zaschitniki, tradotto in inglese come “Guardiani”, è un film di supereroi russo che racconta di un gruppo di uomini e donne russi che si sottopongono – alcuni volontariamente, altri no – a un esperimento genetico per ottenere dei superpoteri. Come scrive The Verge, è una specie di risposta dell’industria cinematografica russa al grande successo commerciale dei film della Marvel. Solo che è ancora più tamarro, se possibile: questo è il trailer.

Anche le maglie delle squadre di NBA potranno avere uno sponsor, infine

Anche le maglie delle squadre di NBA potranno avere uno sponsor, infine

La NBA ha approvato ieri l’introduzione degli sponsor sulle maglie delle 30 franchigie del campionato a partire dalla stagione 2017/2018. Sarà permesso un solo sponsor contenuto in un quadrato di circa 6,3 centimetri nella parte sinistra della maglia, opposto al logo di Nike, che diventerà fornitore ufficiale della NBA dal 2017, sostituendo Adidas. Ogni squadra potrà decidere se applicare lo sponsor solamente alle maglie da gara dei propri giocatori o anche a quelle in vendita nei negozi. Finora, le maglie delle squadre di NBA sono sempre state senza sponsor: solo quelle utilizzate nell’ultimo All Star Game avevano avuto il logo della casa automobilistica KIA.

Nuovo Flash