Il ping pong che suona le canzoni

Il ping pong che suona le canzoni

Il designer Mark Wheeler ha realizzato un particolare tavolo da ping pong che riproduce le canzoni attraverso i colpi delle racchette sulla pallina. Al tavolo sono collegate delle casse e una televisione, e alle racchette un sensore che trasmette un segnale quando la pallina viene colpita: se si gioca troppo piano o troppo veloce la canzone – che si può scegliere – viene suonata rallentata o accelerata. È in ogni caso più facile capire come funziona guardando il video. Il tavolo si chiama Ping Pong FM, e per ora è solo un prototipo: sul sito, i creatori hanno scritto che stanno cercando persone che li aiutino a portare Ping Pong FM in “sistemazioni più permanenti”.

Il tweet di Beatrice Vio sui preparativi per la cena alla Casa Bianca

Il tweet di Beatrice Vio sui preparativi per la cena alla Casa Bianca

Martedì 18 ottobre Beatrice Vio, la schermitrice italiana che ha vinto la medaglia d’oro nel fioretto alle Paralimipiadi di Rio, farà parte della delegazione italiana che parteciperà alla cena di stato del presidente del consiglio Matteo Renzi alla Casa Bianca, insieme alla direttrice del Cern Fabiola Gianotti, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, e Paola Antonelli, curatrice del dipartimento di Architettura e Design del MoMa di New York.
Prima della partenza per Washington DC, Vio, che aveva già raccontato sui social network qualcosa dei suoi preparativi (e del vestito che metterà), ha pubblicato un tweet con la valigia pronta.

https://twitter.com/VioBebe/status/787712426582179840

I problemi con i braccioli poggiagomito secondo Zerocalcare

I problemi con i braccioli poggiagomito secondo Zerocalcare

Il fumettista Zerocalcare ha pubblicato un nuovo post sul suo blog in cui racconta una cosa che gli è capitata il 25 settembre, mentre andava a Torino in treno: era seduto di fianco a una suora – nel fumetto paragonata a un pescegatto – che lo infastidiva tenendo il braccio sul bracciolo tra i due posti. Nel post sul suo blog, il primo vero e proprio dal 29 luglio se non si considera la storia del visto per gli Stati Uniti, Zerocalcare spiega i suoi tormenti interiori nei confronti della suora e della situazione.

zerocalcare

Qui si può leggere tutto il fumetto. Questi invece sono i tweet del 25 settembre in cui si vedono i gomiti della suora e di Zerocalcare fotografati:

Nuovo Flash