Il pescatore russo che pubblica foto di pesci mostruosi su Twitter

Il pescatore russo che pubblica foto di pesci mostruosi su Twitter

Roman Fedortsov è un pescatore russo che vive a Murmansk, una città vicino alla Finlandia che si affaccia sul mare di Barents. Da un po’ di tempo Fedortsov, che lavora soprattutto a grandi profondità, pubblica su Twitter e su Instagram le foto di pesci, molluschi e crostacei stranissimi e in molti casi spaventosi che pesca, e ha guadagnato un notevole seguito: ha 72mila follower su Twitter e quasi 50mila su Instagram. Ne abbiamo scelti alcuni, ma sui suoi profili ce ne sono decine e decine, tutti terrificanti.

Il tweet di “buone feste” di Edward Snowden

Il tweet di "buone feste" di Edward Snowden

Edward Snowden, il famoso analista statunitense che trafugò e diffuse i documenti riservati sui programmi di spionaggio della National Security Agency (la NSA, l’agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti) ed è da tempo latitante in Russia – mentre in tutto il mondo prosegue una campagna perché gli Stati Uniti gli diano la grazia e gli permettano di tornare nel paese senza rischiare una grave condanna -, ha pubblicato su Twitter un breve messaggio di auguri che dice: «In tempi di odio, l’amore è una rivoluzione. Buone feste, internet». Il tweet è accompagnato da una foto in cui Snowden ha un cappello da babbo natale blu ed è in compagnia della sua fidanzata Lindsay Mills, che aveva pubblicato la foto ieri su Instagram: ma i commentatori hanno molto notato anche il contenitore di Kentucky Fried Chicken.

Gli animali con le macchie più belle

Gli animali con le macchie più belle

Negli ultimi giorni molti utenti di Twitter hanno partecipato a una specie di sfida per trovare gli animali con le macchie più belle, usando l’hashtag #bestspots. La cosa è iniziata quando l’ecologa Sophie Gilbert dell’Università dell’Idaho ha sfidato la dottoranda dell’Università della Virginia Anne Hilborn, che sta studiando i ghepardi in Tanzania, nel parco naturale del Serengeti, a trovare l’animale con le macchie migliori. Molti studiosi di animali hanno risposto mandando immagini delle specie con macchie di cui si occupano, che si tratti di serpenti, insetti, animali marini o uccelli. Dopo un po’ altre persone hanno cominciato a usare anche l’hashtag #beststripes dedicato invece agli animali a strisce.

In questo tweet, commentando delle immagini di ghepardi e zebre, Hilborn ha scritto: «Le migliori strisce che guardano le migliori macchie che hanno appena mangiato un sacco di strisce».

Nuovo Flash