Hugh Jackman in sala di doppiaggio, che ringhia, urla e tira pugni nel vuoto

Hugh Jackman in sala di doppiaggio, che ringhia, urla e tira pugni nel vuoto

Hugh Jackman ha pubblicato su Twitter un video in cui lo si vede mentre aggiunge la sua voce alle riprese del film Logan – The Wolverine, che è in Italia dal primo marzo (e sta andando benissimo in tutto il mondo, piacendo anche alla critica). Se gli attori in sala di doppiaggio ve li immaginavate annoiati sbagliavate tantissimo, almeno nel caso di Jackman. Nel video lo si vede che corre (sul posto), ringhia, tira pugni all’aria, sbuffa, urla e fa facce cattivissime. Consiglio: se avete qualcuno accanto fategli vedere solo la seconda metà del video (quella in cui non si vedono né schermo né microfono) e guardate la reazione.

Fate quello che non potete fare

Fate quello che non potete fare

Il videomaker statunitense Casey Neistat, famoso soprattutto per il suo popolare canale su YouTube, ha pubblicato un video motivazionale (uno di quelli che dicono che se ci crediamo davvero possiamo fare di tutto) che parte da una premessa: “fate quello che non potete fare”. Cioè: fate quello che la gente vi dice che non potete fare, perché non siete abbastanza ricchi, capaci o belli. Neistat racconta quindi brevemente la sua storia, e quella di molti altri Youtuber (o artisti, creativi, tipi strani e interessanti con un canale YouTube) che hanno fatto cose strane ma efficaci. Per esempio: «Non potete avere un vostro talk show ma potete avere una webcam» usarla bene, farvi notare e finire per intervistare il presidente degli Stati Uniti (proponendogli di aprire un canale YouTube). Tutto quello che serve, dice Niestat, è uno smartphone, una connessione a internet e una buona idea (una storia da raccontare, qualcosa da dire). Su YouTube, nel sommario del video, c’è il link a tutti i canali YouTube mostrati o citati nel video.

L’inno della Champions League urlato dal San Paolo, fortissimo

L'inno della Champions League urlato dal San Paolo, fortissimo

Ieri sera a Napoli si è giocata la partita di Champions League Napoli-Real Madrid, vinta poi 3 a 1 dal Real. Allo stadio San Paolo c’erano circa 56mila spettatori e la partita ha registrato il terzo miglior incasso nella storia del calcio italiano. Era da tempo che lo stadio San Paolo non veniva riempito quasi del tutto: il risultato è stato che l’inno della Champions League è stato cantato da moltissime persone, forte come probabilmente non era mai successo prima.

Nuovo Flash