Grillo ha davvero detto che «servono uomini di Stato forti come Trump e Putin»?

Un’intervista data da Beppe Grillo al settimanale francese Journal du Dimanche è finita domenica pomeriggio sui siti dei principali giornali italiani, per un passaggio in cui Grillo dice: «La politica internazionale ha bisogno di uomini di Stato forti come loro», riferendosi al presidente degli Stati Uniti Donald Trump e a quello russo Vladimir Putin.

 

Dopo la diffusione dell’intervista, che non è disponibile gratuitamente sul sito del Journal du Dimanche, Grillo ha smentito in una nota quel passaggio, dicendo: «Ci risiamo con i traduttori traditori. Non ho mai detto che servono uomini forti come Trump e Putin, piuttosto ho spiegato come la presenza di due leader politici di grandi Paesi come Usa e Russia predisposti al dialogo è un punto di partenza molto positivo, perché apre a scenari di pace e distensione». Camille Neveux, giornalista che ha firmato l’intervista insieme a Virginie Ria, ha risposto su Twitter a una richiesta di chiarimenti di Mario Tedeschini-Lalli, tra i più attivi esperti di giornalismo in Italia: Neveux dice che Grillo stesso ha riletto e approvato l’intervista.